Lessico

Prefissi e suffissi

Ricorda !

I prefissi sono particelle che si pongono prima della radice di una parola; i suffissi, invece, si aggiungono dopo. Entrambi modificano la forma e il significato delle parole.

I prefissi più usati sono quelli che servono per formare i contrari: s-, in-, dis- (scarico, invisibile, dispari), ma ne esistono molti altri, come super-, iper-, sub-, anti-, pre-…

I suffissi possono trasformare un aggettivo in un nome, un nome in aggettivo, oppure aggettivi e nomi in verbi; eccone alcuni: -oso, -ito, -ato, -aglio, -aio, -eria, -etto, -ino, -are… (fortunato, cattiveria, onorare).

1 Sottolinea il prefisso di ogni parola e scrivi accanto il vocabolo originario, come nell’esempio.

supermercato   mercato  

antismog  

prevedere  

subacqueo  

ipersensibile  

inverosimile  

disonore  

sfiorito  

antineve  

impossibile  

2 Sottolinea il suffisso delle seguenti parole, poi spiegane il significato, come nell’esempio.

salumeria   negozio in cui si vendono salumi.

ventaglio  

zainetto  

contare  

burattinaio  

uccellino  

3 Trasforma i seguenti nomi in verbi aggiungendo il suffisso -are, -ere o -ire, come nell’esempio.

sorriso   sorridere  

fiore  

recita  

disegno  

nuoto  

avviso  

scavo  

servo  

sveglia  

sbarco  

Leggermente - Riflessione linguistica 4
Leggermente - Riflessione linguistica 4
Libro accessibile