Imparo a scrivere un testo poetico

La rima

Un elemento presente in molte poesie è la rima, che si forma quando due versi presentano gli stessi suoni finali, a partire dalla vocale su cui cade l'accento della parola.

Esempio: sfioràndo - tremàndo

Ogni poesia ha un proprio schema delle rime, in base al modo in cui esse sono combinate.

Le parole che fanno rima tra di loro, vengono indicate con la stessa lettera alla fine di ogni verso.

Ecco le combinazioni di rime frequenti nella poesia:

 Rima baciata   AABB

 Rima alternatva   ABAB

 Rima incrociata   ABBA

Prato di maggio

Tra colline boscose

risplende al vento un prato

verdazzurro, avvivato

di rossigne acetose

e di un lucido coro

di ranuncoli d’oro.

Lo stridire dei grilli.

Invisibile al sale

su dalla terra, uguale:

qual voce che s’immilli

in note, come i fili

d’erba, compatte, esili.

Passa il vento e confonde,

in un solo splendore

fuggente, ogni colore;

un sussurro di fronde

aeree dolce erra

sul gridìo della terra.

V. Abbondio, Campanile, Ed. Ticinese

1 Indica per questa poesia lo schema delle rime scrivendo le lettere accanto ai versi.

 Da quante strofe è composta?

 Di quale tipo sono?

 Come sono i versi? Dividili in sillabe e classificali.

2 Scrivi semplici versi in rima usando le seguenti coppie di parole.

Alice - felice:

Mi sento felice
quando sono con Alice.

Bicicletta - fretta

  

 

Bambino - panino

  

 

Stregone - melone

  

 

Signore - fiore

  

 

Leggermente - Laboratorio di scrittura 4-5
Leggermente - Laboratorio di scrittura 4-5
Libro accessibile