Il testo descrittivo

La descrizione ha lo scopo di “far vedere” attraverso le parole. Descrivere, infatti, significa raccontare le caratteristiche di un oggetto, un animale, una persona, un personaggio di fantasia, un luogo o un fenomeno naturale. Quando si descrive, si utilizzano i dati dei cinque sensi, ma si possono inserire anche emozioni, sentimenti o pensieri.

Il linguaggio di un testo descrittivo è ricco di aggettivi qualificativi che mettono in rilievo le caratteristiche e le qualità di ciò che si osserva.

Per rendere efficace la descrizione spesso l’autore ricorre alle similitudini, alle personificazioni e alle metafore. Nella descrizione di ambienti esterni e di luoghi chiusi si utilizzano gli indicatori di luogo (destra, sinistra, davanti, dietro, vicino…) per localizzare ciò che viene osservato.

Una descrizione può avere uno scopo:

  • Informativo

    Descrizione oggettiva

    Presenta ciò che si descrive senza esprimere giudizi personali e con un linguaggio preciso e tecnico.

  • Espressivo-emotivo

    Descrizione soggettiva

    L’autore esprime il proprio punto di vista e le proprie impressioni e usa un linguaggio ricco di aggettivi ed espressioni figurate.

È un uomo splendido di circa trent’anni, bello come il sole. Ha un viso aperto, luminoso, sempre sorridente. I suoi occhi azzurri come il cielo quando è terso, infondono fiducia e simpatia; le sue piccole rughe agli angoli degli occhi ispirano tenerezza.

Veste con raffinata eleganza: abito grigio scuro dal taglio classico, camicia impeccabile a quadretti azzurri come i suoi occhi; cravatta seria, ma non troppo, gialla con disegni stilizzati blu.

Ora trasforma il testo in una descrizione oggettiva. Elimina gli aggettivi e le similitudini e completa.

È un uomo di circa

 

Il viso

 

Indossa un

 

 

Leggermente - Laboratorio di scrittura 4-5
Leggermente - Laboratorio di scrittura 4-5
Libro accessibile